Caritaslogodiocesidicaltanissetta-02

 Caritas Diocesana di Caltanissetta 

Via Camillo Genovese 41 - 93100 - Caltanissetta

C.F. 92004790850

segreteriacaritas@diocesicaltanissetta.it

 

+39 0934.565478

 

+39 0934.565478

CONTATTACI ADESSO


facebook

facebook
image-164

CENTRO DI ASCOLTO

DIOCESANO

Il Centro di ascolto della Caritas diocesana è il luogo privilegiato (perché consegnato dalla tradizione e confermato dall’esperienza) in cui si intessono relazioni con i poveri, maestri e pulpito del parlare e dell'agire di ogni Caritas.

Obiettivo principale è quello di offrire una esperienza di incontro, di ascolto e di accompagnamento a persone che stanno attraversando una situazione di difficoltà e di disagio.

All’interno del Centro di ascolto diocesano gli operatori lavorano in équipe. Periodicamente si confrontano su come supportare le diverse persone incontrate. Questo permette di armonizzare i criteri di intervento e rendere omogeneo lo stile di lavoro.

 

Il nostro metodo di lavoro pone al centro la persona nella sua totalità e si focalizza sulla:

- presa in carico delle storie e del vissuto delle persone che si rivolgono al CdA;

- rilettura dei bisogni manifestati e orientamento ai servizi del territorio più adeguati

- accompagnamento durante il percorso di presa in carico attivando le risorse possibili.

- una prima risposta per i bisogni più urgenti, attraverso il coinvolgimento della rete delle comunità parrocchiali, del centro diocesano e del territorio.

 

INDIRIZZO: via Camillo Genovese 41 - Caltanissetta

ORARIO CENTRO DI ASCOLTO: Lunedì e Venerdì dalle 9.00 alle 12.00

Per fissare un appuntamento è necessario chiamare nei giorni di ricevimento al seguente numero: 0934-565478

0934. 565478

amicoroxas.jpeg

CENTRO D’ASCOLTO PER IMMIGRATI “MARIANNA AMICO ROXAS” di Delia

È una struttura d’accoglienza che risponde ai bisogni in maniera immediata attraverso l’ascolto delle necessità e dei bisogni dei cittadini immigrati; permette di promuovere la crescita personale e di incrementare il coraggio di riadattarsi in una nuova dimensione sociale, offrendo gli elementi base per una vita dignitosa.

Attraverso iniziative quali la Festa dei Popoli e altre attività favorisce l’integrazione dei migranti nel tessuto sociale cittadino.​